Il Sistema Linfatico, la pancia e la cellulite

di Luciano Gianazza – 23 Ottobre 2010

sistema linfatico e celluliteQuesto articolo piacerà a molti lettori, perché in questa era dei cibi pronti i problemi che tratta li riguarda. In particolare al pubblico femminile per la cellulite e a quello maschile per la fastidiosa pancia che deturpa un altrimenti atletico fisico.

Molti terapeuti consigliano la disintossicazione, una serie di pratiche secolari utilizzata nella medicina olistica. Quando parli di disintossicazione, la maggioranza delle persone in genere pensa all’eliminazione di tossine e muco dal fegato e dall’intestino, e in effetti è una pratica salutare di grande valore.

Ma c’è un sistema altrettanto importante nel corpo, molto trascurato, dimenticato e perfino sconosciuto sotto molti aspetti, che ci permette di avere una salute davvero superiore, vibrante, e questo è il sistema linfatico.

La medicina ufficiale non dà al sistema linfatico l’importanza che merita, e ne sa poco a riguardo. Di solito quando c’è ritenzione idrica, sintomo di un sistema linfatico inefficiente, prescrivono dei farmaci diuretici peggiorando la situazione.

Usare un diuretico per ridurre un edema toglie acqua al flusso linfatico, la linfa si inspessisce, le tossine e il muco appiccicoso si accumulano nei linfonodi e lungo i dotti con aggravamento della situazione generale.

Se sei affetto da dolori, ritenzione idrica, infiammazione, depositi di grasso o gonfiore addominale, la pulizia del sistema linfatico, una volta o due volte all’anno, spesso può essere la differenza tra la vera salute e la “normale”, “sufficiente” o persino scarsa salute. La “normale salute” molto spesso è uno stato patologico latente.

Se, quando dopo tanta fatica per dimagrire, ti accorgi che hai perso peso, i tuoi arti sono sì dimagriti ma il grasso sulla pancia, sui fianchi e sul sedere è ancora lì trionfante, allora il problema va ricercato nel funzionamento del sistema linfatico.

Il sistema linfatico è una complessa rete di nodi, vasi, dotti e ghiandole pieni di liquido, tra cui il timo, la milza e le tonsille – che bagnano le nostre cellule e portano vie le “acque reflue” del nostro corpo lontano dai tessuti e le neutralizzano. Questi elementi del sistema linfatico lavorano insieme per portare via i rifiuti cellulari dalla circolazione sanguigna. Il sistema linfatico gestisce le tossine che entrano nel corpo provenienti da fonti esterne, come il cibo o l’inquinamento ambientale, ma si occupa anche delle tossine di produzione interna (endotossine) che sono il risultato di normali processi metabolici del corpo.

Informazioni sulla linfa

Donne con la cellulite hanno un sistema linfatico poco attivo. Tutte le persone, fra cui l’80 per cento delle donne in sovrappeso, ma anche alcune magre, hanno un sistema linfatico pigro e far sì che questo sistema faccia il suo lavoro senza intoppi è la chiave per la perdita di peso senza difficoltà e la percezione di un reale benessere.

Se il sistema linfatico è inefficiente, le conseguenze sono depositi di grasso, cellulite, dolori indefiniti che appaiono e scompaiono, che “si spostano” e vari altri disturbi. Al contrario, se si migliora la capacità di pulizia del sistema linfatico, sarà in grado di “spazzare via” le tossine che sono legate a dolore, cellulite, depositi di grasso e di alcuni disturbi del sistema immunitario.

Un sistema linfatico sano aiuta anche a purificare il sangue attraverso la più grande massa di tessuto linfatico del corpo, la milza. La milza combatte le infezioni e distrugge i globuli rossi logori. Una volta disintossicato il sistema linfatico, la milza sarà in grado di gestire meglio i globuli rossi deteriorati.

Mangiare bene per un avere sistema linfatico pulito

Vari tipi di alimenti possono aiutare o ostacolare il flusso della linfa nel corpo. Per pulire il sistema linfatico, evita gli “alimenti chimici” che contengono conservanti, sapori e colori artificiali e stabilizzanti, che sono la maggior parte di quelli lavorati industrialmente e confezionati, oltre al fast food. Più ci si allontana da ciò che è naturale, da frutta e verdura, maggiori sono le probabilità di intasare il sistema linfatico. Più che di probabilità si tratta di certezza.

Evita i cibi che sono difficili da digerire, cibi grassi, proteine animali, zuccheri e farinacei.

I cibi “bianchi” come dolci, riso bianco, pane bianco, pasta bianca e prodotti di farina bianca, richiedono enormi quantità di energia per gestire le conseguenti fluttuazioni rapide di zucchero nel sangue. Questa energia è meglio che la usi per pulire il tuo sistema linfatico.

Bere acqua a sufficienza

Senza una quantità di acqua adeguata, la linfa non può fluire senza intoppi. Se bevi una quantità giornaliera di acqua insufficiente, le funzioni del tuo sistema linfatico rallenteranno.

Gli enzimi e gli acidi della frutta cruda sono potenti detergenti della linfa, soprattutto se consumata da sola come pasto. Bevi comunque anche un po’ d’acqua, se mangi molta frutta, aumenta il suo potere solvente.

Aggiungi frutta, verdure, insalate e centrifugati di frutta nella tua alimentazione e la tua linfa avrà gli strumenti necessari per fare un po’ di pulizia in profondità. Naturalmente come insegna Arnold Ehret nel suo libro “Il sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco” non vanno accompagnati da altri cibi, soprattutto amidacei come pasta e altri farinacei, nemmeno se integrali, altrimenti il risultato sarà una fastidiosa fermentazione e accumulo di muco.

Flavonoidi, acido malico, acido citrico, acido chinico ed enzimi nei mirtilli e nel succo di mirtillo aiuteranno a emulsionare il grasso ostinato nel sistema linfatico. Assicurati di bere solo succo di mirtillo puro senza zucchero e senza altri edulcoranti. Quando è pastorizzato in bottiglia il succo di mirtillo rosso non ha più gli stessi benefici.

Ecco una ricetta al volo (di cucina, per ora chiunque può ancora proporle…) :

Diluisci 1 parte di succo di mirtillo con 4 di acqua. Se preferisci un succo meno aspro, diluisci 1 parte di succo di mirtillo con 2 parti di succo di mela puro e 2 parti di acqua. Assicurarti di usare solo puro succo di mela senza dolcificanti o conservanti. Meglio se lo fai tu con la centrifuga.

Mangia molta verdura verde per fornire clorofilla (il colore verde nelle piante) e vitamine e minerali per aiutare nella pulizia della linfa.

Gli alimenti ad alto contenuto di acidi grassi essenziali sono fondamentali per garantire un corretto funzionamento del sistema linfatico. Alcuni di questi alimenti sono semi di lino e olio di lino spremuti a freddo, frutta a guscio fresca non tostata come noci, mandorle, nocciole, semi di girasole e di zucca, avocado e oli spremuti a freddo anche di noci e semi di zucca, anche se non facilmente reperibili.

Purtroppo in Italia non esiste una sufficiente cultura della conservazione della frutta a guscio fresca e dei semi freschi, nemmeno nei negozi del biologico. Dovrebbero essere tenuti in frigorifero per la loro conservazione e i negozi dovrebbero tenerli esposti negli scomparti refrigerati. Gli acidi grassi essenziali contenuti nella frutta a guscio e nei semi di irrancidiscono facilmente.

Indicatori di un sistema linfatico “pigro”

E’ necessario ripulire il sistema linfatico se:

  1. Sei in sovrappeso.
  2. Hai depositi di cellulite o di grasso.
  3. Hai dolori e fastidi non ben definiti.
  4. Ti è stata diagnosticata fibromialgia, sindrome da affaticamento cronico, sclerosi multipla, lupus o altre malattie croniche del sistema immunitario.
  5. Vai senza fine su e giù di peso con le diete.
  6. Il tuo corpo ti sembra gonfio o hai delle aree del corpo che sembrano un po grassocce, per quanto altre aree siano normali.
  7. Sei incline a formazione di cisti o noduli nel corpo.
  8. Sei soggetto al gonfiore addominale.
  9. Hai le borse sotto gli occhi.
  10. Sei affetto da stitichezza cronica.
  11. Hai una tosse secca con emissione di muco giallastro e vischioso.

Se hai riscontrato che uno dei punti precedenti ti possa riguardare, il sistema linfatico ha bisogno di una messa a punto. Per le persone generalmente sane, la pulizia una volta o due volte all’anno (per circa tre settimane alla volta) è di solito sufficiente. Se sei in sovrappeso o hai un sistema immunitario compromesso, è consigliabile fare la pulizia più frequentemente o per periodi più lunghi. Se non sei una persona che ha imparato a come gestire la propria salute da solo, è meglio che lo fai sotto la supervisione del tuo terapista di fiducia.

Una volta ottenuta la disintossicazione del sistema linfatico, per molti la dieta proposta per la disintossicazione potrebbe diventare parte integrante del proprio stile di vita. Come puoi osservare, i rimedi efficaci sono sempre compatibili con la dieta naturale dell’uomo: frutta e verdura a foglia verde, frutta a guscio, semi oleosi, come descritto nei libri di Arnold Ehret. Mantenendo lo stile di vita proposto dal Sistema di Guarigione di Ehret manterrai anche il tuo sistema linfatico pulito ed efficiente.

Durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento non si deve intraprendere la pulizia del sistema linfatico per non trasmettere le proprie tossine al feto e al neonato.

Chi ha il diabete o altri problemi di salute cronici, dovrebbe farsi seguire da un operatore sanitario o medico qualificato che sia orientato ai principi della medicina naturale.

Si può dare un’accelerata alla pulizia del sistema linfatico con l’aiuto delle erbe. Purtroppo oggi gli erboristi con la bottega con l’aria impregnata dagli odori delle spezie ed erbe sono praticamente scomparsi.

Oggi ci sono erboristerie che sembrano boutique che vendono prodotti di linee di marchi proprietari che offrono blandi rimedi “privi di rischio”, inteso come rischio di violare leggi e normative, anche perché la medicina ufficiale, ovvero Big Pharma, sta lavorando duro per eliminare le erbe veramente efficaci definendole tossiche, per il fatto che producono effetti più o meno sgradevoli, che in realtà sono sintomi di disintossicazione, indice dell’efficacia dell’erba.

Forse ti sarà capitato di prendere un prodotto erboristico di una delle tante linee già pronte, per eliminare una condizione fisica indesiderata, con le indicazioni di prendere tot gocce prima o dopo i pasti e finire la boccetta e chiedersi poi se mai il prodotto abbia fatto qualcosa o meno.

Questo avviene perché i prodotti sono diluiti così tanto che dovresti prenderne una boccetta prima o dopo i pasti per produrre qualche effetto, un po’ come i vari complessi vitaminici che si comprano in farmacia con dosi così basse da essere pressoché inefficaci.

Un preparato che funzioni deve essere in grado di produrre degli effetti, per esempio espellere tossine, e queste possono prendere diverse vie di uscita e uno può temporaneamente trovarsi, per esempio, anche delle macchie o foruncoli sul corpo.

Non sapendo cosa sta avvenendo, purtroppo c’è una diffusa ignoranza in questo ambito, la persona si spaventa e invece di continuare fino alla scomparsa di quei sintomi, che coincide con l’avvenuta espulsione di tossine, corre da un medico che lo manda in ospedale e lì stabiliscono che il preparato dell’erborista gli ha fatto riempire il corpo di macchie e foruncoli.

La “curano” quindi con dei farmaci, e la persona ora ha le carte in mano per fare causa per danni all’erborista. E smette di curarsi veramente. Questo esempio è un fatto veramente successo. L’erborista è andata avanti per anni con una causa frutto della più becera ignoranza.

Le seguenti cinque erbe sono particolarmente indicate per la pulizia del sistema linfatico. Possono essere prese da sole o in una combinazione di due o più erbe in tisana o in tintura, per circa tre settimane alla volta.

Presupponendo che tu abbia letto il disclaimer, sappi che queste informazioni non intendono curare nulla, sono qui solo per tua conoscenza, che cosa poi ne fai è tua unica e sola responsabilità. E’ fastidioso per me aggiungere questa nota, ma con i tempi che corrono, con Big Pharma impazzita che vuole togliere ogni cosa che funzioni non brevettabile, è necessario pararselo da sconsiderati attacchi.

  1. Echinacea (Echinacea purpurea). Non solo l’echinacea è un erba che rafforza il sistema immunitario, ma si combina bene con l’astragalo diminuendo congestioni e gonfiori nel sistema linfatico. Si può fare un decotto con 2 cucchiaini di echinacea secca per ogni tazza di acqua. La si porta ad ebollizione e sobbollire per 15 minuti. Se ne beve 1 tazza, tre volte al giorno. Oppure 1 cucchiaino di tintura tre volte al giorno.

  2. Astragalo (Astragalus membranaceus). I cinesi hanno usato l’astragalo, che chiamano Huang Qi, per più di 2.000 anni. “Huang Qi” significa “che rinforza la forza vitale.” Oltre a rafforzare la forza vitale, l’astragalo è un ottimo detergente del sistema linfatico. Insieme all’echinacea, riduce la congestione del sistema e il gonfiore del corpo. L’astragalo è principalmente disponibile come una tintura, o in forma di capsule o compresse. Poiché la potenza può variare notevolmente con questa erba, è meglio seguire le indicazioni sulle varie confezioni per la dose ottimale.

  3. Attaccavesti (Galium aparine). Conosciuto principalmente come detergente del sangue e delle vie urinarie, l’attaccavesti migliora anche le funzioni del sistema linfatico e riduce la congestione e infiammazione nei tessuti. Questa erba migliora la capacità del sistema linfatico nell’affrontare le tossine. Per la tisana di attaccavesti metti 2-3 cucchiaini di erba essiccata (steli e foglie piccole) per ogni tazza di acqua. Bevine 1 tazza tre volte al giorno. In alternativa, utilizza da 1/2 a 1 cucchiaino di tintura di attaccavesti tre volte al giorno. Evita di utilizzarlo se hai il diabete o tendenza al diabete.

  4. Goldenseal (Hydrastis canadensis). Oltre ad avere proprietà antinfiammatorie, la goldenseal incrementa la pulizia linfatico. Utilizzane da 1/2 a 1 cucchiaino di erba essiccata per farne una tazza di infuso. Bevine 3 tazze al giorno o prendine da 1/2 a 1 cucchiaino di tintura tre volte al giorno.

    In particolare la Goldenseal, un’erba nativa americana usata dagli Indiani, è efficace ne casi di stitichezza cronica.

    Molti casi di stitichezza cronica presentano assenza di stimoli a causa della perdita del tono delle pareti intestinali, sono caratterizzati dall’evacuazione di feci piccole e dure ricoperte di muco. Inoltre la lingua di chi ne è affetto è ricoperta da una patina gialla. Di solito è il risultato dell’abuso di lassativi. Altri sintomi presenti possono essere stanchezza cronica, disgusto per il cibo, frequente senso di vuoto nello stomaco accompagnati da sensazione di svenimento, frequenti mal di testa specialmente nella zona frontale.

    E mia opinione che molti casi di anoressia e di eccessivo dimagrimento potrebbero essere risolti ripulendo in profondità il sistema linfatico.

  5. Baptisia tinctoria. Distrugge diversi microrganismi “patogeni” nel corpo e pulisce il sistema linfatico, migliora il flusso della linfa e riduce il gonfiore dei linfonodi. Si può fare un decotto con 1/3 di cucchiaino di radice essiccata per ogni tazza d’acqua. Sobbollire per 15 minuti e bere 1 tazza tre volte al giorno. Oppure prendere da 1/4 a 1/2 cucchiaino di tintura tre volte al giorno. Non va presa in gravidanza o durante il periodo dell’allattamento.

FAI ESERCIZIO FISICO: L’ATTIVITA’ FISICA E’ VITALE

Ho perso l’abitudine di scrivere i titoli in maiuscolo, ma qui è appropriato, come l’uso della parola VITALE.

La quantità del liquido linfatico è tre volte superiore a quella del sangue, e la sua circolazione, come per la circolazione del sangue, è affidata all’attività respiratoria. Come per il sangue, anche per la linfa la pompa sono i polmoni e il movimento muscolare. Durante questo processo di pulizia del sistema linfatico, assicurati di aumentare l’attività aerobica con esercizi di respirazione profonda, o cammina di buon passo, o fai jogging, o salta con un trampolino elastico.

Ricorda, la linfa per muoversi si affida alla respirazione profonda e all’esercizio fisico. Sono assolutamente importanti per ripulire il sistema linfatico, fanno parte del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco. La chiamo respirazione profonda, ma era la respirazione normale dell’uomo prima della civilizzazione. Respira l’aria fresca dei boschi finché ne abbiamo ancora.

Oggi ci sono persone che hanno un respiro corto, quasi impercettibile, e non fanno movimento, e questo causa l’accumulo abnorme di muco e tossine nel sistema linfatico.

La pulizia a fondo del sistema linfatico è la chiave per la perdita di peso a lungo termine, per eliminare la cellulite ed essere efficienti e in ottima salute. E’ anche la chiave per sperimentare la salute perfetta e avere una vita senza dolore.


Nota bene: Non è permesso ripubblicare questo articolo modificando il testo o togliendo, modificando o aggiungendo link o tooltip di qualsiasi tipo al testo.

Post navigation

Copyright © 2017 www.ehretismo.it. All Rights Reserved.  Premium WordPress Plugin